Categoria: Pensiero

L’AMORE CONSUMA E SI CONSUMA

    “Consumare è vita”. Proprio nel senso che la vita, per avere senso, va consumata. Max Stirner nel suo L’Unico e la sua Proprietà, libro che potrebbe essere letto come l’inno all’individualismo dell’uomo, nel senso buono e anche nel…

VANITA’

Qohèlet e il vuoto di pensiero – la noia che non fa muovere – lo sforzo invano – Pavese e la solitudine – Wislawa Szimborska rimprovere Qohèlet – “a che cosa serve?” – il senso è già “dentro” alla vita…

PENSARE CON LA PROPRIA TESTA

PENSARE CON LA PROPRIA TESTA Se la mamma dice al proprio figlio: “Impara a pensare con la tua testa”, afferma una cosa importante. In quanto giustamente “allontana” il figlio da sé. Se il padre dice al proprio figlio “Impara a…

IL SEGRETO DA TENERE STRETTO

DA SOLI PENSIAMO – CON GLI ALTRI VIVIAMO Ognuno di noi è un po’ intimista. Ognuno di noi è un po’ solipsista. Ognuno di noi è un po’ (tanto) narcisista. Quello che vorrei dire è che esiste una estrema differenza…

ADATTARSI

CURARSI DI SE’ E DELL’ALTRO Adattarsi è “curare” il nostro sentimento d’amore verso l’altro. Cura infatti è un adattamento all’altro. Adattare, che alla lettera è ad-atto, cioè compio un atto che ha un fine e uno scopo, quello di mantenere…

KOAN (”VIVI BENE, SE PUOI”)

KOAN – “VIVI BENE, SE PUOI” 1 Da che ora della notte è che la notte è veramente passata ? Più sicuro è dalle 4.45 in poi. Sarà poi valido, per ovviare l’insonnia, il KOAN? Se io fisso il mio…

NOTA SUL SILENZIO

NOTA SUL SILENZIO “Dopo avere camminato a lungo per le vie, in mezzo alla gente, alle cose e ai segnali, ho voglia di isolarmi dal rumore; cerco un luogo tranquillo per riposare, rilassarmi, pensare; per non pensare a niente, svuotarmi…

PAURA

PAURA FATTI VEDERE Se io dico a qualcuno “fatti vedere” nel senso amichevole, amorevole, sanamente invitante della accezione della espressione, gli offro una opportunità di apertura, gli offro una occasione di uscire dal suo nascondimento. Ma devo stare attento in…

OGNUNO PARLI PER SE’

OGNUNO PARLI PER SE’ IL PASSATO NON E’ UN DATO OGGETTIVO Il passato non è un dato oggettivo, ma ha valore nella logica che noi riusciamo a farne un ponte percorribile per il futuro. Se il sintomo ha (e non…